2bARCH Studio | Villa della Regina – nuova Manica d’accesso

Villa della Regina – nuova Manica d’accesso

Sinapsi tra Villa e Torino

Torino / Italia / 2011

La proposta progettuale si fonda sull’idea di sinapsi visiva intesa come una connessione continua, ininterrotta, fra parti di uno stesso sistema, dove il termine sinapsi si riappropria del suo significato d’origine, dal greco συναπτειν (synàptein), composto da συν (con) e απτειν (toccare), ovvero “connettere”. Una connessione tra Villa della Regina e Torino attraverso due “istantanee” scattate utilizzando la nuova manica di collegamento alla Villa come macchina fotografica. Due immagini collegate tra loro dal normale fluire dei visitatori che passando colgono immediatamente e simultaneamente i due elementi facendoli dialogare tra loro e portandoli uno dentro l’altro, valorizzando, lungo questa passeggiata architettonica, non solo Villa della Regina e Torino ma anche i molteplici elementi (la vallata, i suoi giardini ed i vigneti) che da secoli si fondono con essi caratterizzandone il genius loci. Il processo progettuale quindi è partito a ritroso cercando di ricreare delle visuali, degli scorci, delle “coniche visive” che valorizzassero la vista della Villa e di Torino, come due grandi schermi cinematografici; delle cornici dove le proiezioni, la foto o il quadro sono sempre state li e gli attori sono i visitatori che scoprendo la Villa e i suoi giardini ne movimentano le scene. Una ricerca mirata a rendere la “magia del luogo” più facilmente leggibile a tutti.

Progettisti: arch Alessio Naldoni, arch. Simone Papucci